L'istituto si presenta

"STAR BENE A SCUOLA, NATURALE E GRATIFICANTE CRESCITA DELLE CONOSCENZE ESSENZIALI, INTEGRAZIONE, CONTINUITA'..."

 

Un Istituto comprensivo di scuola dell'Infanzia, scuola Primaria e scuola Secondaria di 1° grado con sedi staccate a Conselice e Lavezzola.

Le sedi scolastiche hanno tutte situazioni differenti per tipologia, tempo scuola, orari, organizzazione delle attività e per disponibilità dei locali. Questo comporta una ripartizione dell'organico ed una definizione degli orari dei collaboratori scolastici a seconda delle specifiche esigenze di ciascun plesso.

L'Istituto opera in un territorio la cui economia fonda le proprie radici storiche nell'agricoltura e nelle attività di trasformazione dei prodotti della terra che costituiscono le radici storiche della sua economia. Tuttora si registra un'ampia diffusione agricola. La prossimità di poli industriali nelle province di Ravenna, Bologna e Ferrara favorisce inoltre un flusso migratorio che comporta un aumento di presenze residenziali con pendolarismo lavorativo.Sul territorio l'aspetto educativo viene affrontato dalla scuola in modo interattivo con l'Amministrazione Comunale e con l'ASL. E' attivo un Gruppo esperienziale pomeridiano, aperto ai ragazzi delle scuole medie.

La vita culturale fa capo alla Biblioteca comunale "Giovanna Righini Ricci", che promuove iniziative in collaborazione con l'Istituto e gestisce due concorsi letterari biennali, uno per scrittori esordienti e uno riservato agli alunni della scuola media. Il Teatro comunale presenta programmi teatrali e cicli di proiezioni cinematografiche per adulti e per ragazzi.

Vanno ricordati il Teatro parrocchiale e la Scuola di musica gestita grazie alla collaborazione di genitori e membri dell'amministrazione comunale. Altre attività sono collegate al gemellaggio con la cittadina francese di Bourgoin-Jallieu. Inoltre, collaborano con l'Istituto le Associazioni di Volontariato (Gruppo Cooperazione e Volontariato, Pro Loco, Gruppo volontari della Protezione Civile, Gruppo AVIS, Centro sociale anziani, Associazione Sagra Lavezzolese).

Le feste tradizionali che suscitano il maggior coinvolgimento della popolazione sono il Carnevale di San Grugnonee la Sagra del Ranocchio a Conselice, la Sagra della Porchetta e del Tortellino a Lavezzola, la Sagra del Tortellone a San Patrizio. Esistono nel territorio strutture sportive attive tutto l'anno: il Palazzetto dello Sport a Conselice, Palestre e Campi Sportivi a Conselice e a Lavezzola.

 

LINEE GUIDA ISTITUTO

La Scuola si impegnerà 

nei confronti del singolo studente per soddisfare:

  • il suo bisogno di sicurezza intesa come serenità psicologica, autostima, consapevolezza della propria identità e  dell’appartenenza al gruppo;
  • il suo bisogno di conoscenza, promuovendo gradualmente saperi essenziali che gli consentano di acquisire le competenze e le abilità necessarie per inserirsi naturalmente nel suo ambiente sociale, con un atteggiamento consapevole e attivo, e possa poi affrontare con profitto e soddisfazione gli studi del secondo ciclo.

 

La Scuola affronterà 

ogin condizione di disagio, adoperandosi per prevenire quelle situazioni di “incapacità a comprendere” che provocano nei bambini e nei ragazzi stati d’ansia, di smarrimento e d’incertezza, con il rischio di insuccesso e/o di abbandono scolastico.

 

La Scuola cercherà

di mettere in atto tutte le strategie, da un lato, per fronteggiare il fenomeno della dispersione e, dall’altro, per valorizzare le potenzialità di ogni singolo individuo. 

  • Per gli studenti diversamente abili e per coloro che manifestano un disagio, la Scuola imposterà un itinerario di apprendimento, tenendo conto dei ritmi e delle modalità di comprensione di ognuno, nella prospettiva di una integrazione permanente.
  • Per gli studenti stranieri la Scuola promuoverà una politica dell’integrazione che rispetti la cultura della provenienza e che riconosca le diversità quale valore positivo di arricchimento reciproco.
  • Oltre al potenziamento linguistico individualizzato, la Scuola si porrà nel territorio come laboratorio per l’educazione interculturale, sviluppando tematiche che valorizzino le diverse culture, attivando momenti di scambio di conoscenze e di informazioni fra studenti e genitori italiani e stranieri e fra gli stessi, tutti, e la cittadinanza, al fine di rafforzare e incentivare la buona convivenza e l’arricchimento culturale di tutta la comunità.

Affinchè gli studenti possano ritrovare, nei passaggi dalla Scuola dell’Infanzia alla Primaria e da questa alla Secondaria di 1^grado, materiali e proposte che fanno parte della loro storia, la Scuola coordinerà gli interventi didattici ed educativi mediante una programmazione generale di un unico percorso didattico.

 

La Scuola favorirà

i rapporti con le famiglie, sia per conoscere meglio gli studenti e quindi per predisporre per loro un itinerario didattico più efficace, sia perché gli studenti non sentano la Scuola come una realtà loro estranea, nella quale vengano loro proposte necessità inconsistenti. Su quest'ultimo aspetto il Consiglio d’Istituto si aspetta dai docenti un forte impegno, poiché solo con la collaborazione attiva delle famiglie, che può nascere dalla loro condivisione sia sulle strategie didattiche concepite per i loro figli che sulle valutazioni dei risultati conseguiti dagli stessi, si otterrà uno sviluppo armonioso e diffuso delle potenzialità dei  futuri cittadini di questa comunità.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.